FACCIAMO NASCERE LA IURTANA: DONAZIONI E RICOMPENSE

Facciamo nascere la Iurtana: un piccolo commento globale delle ricompense previste...



Partecipando alla campagna di crowdfunding per la Iurtana su www.iurtana.it, non solo contribuisci alla realizzazione di un sogno, ma in cambio ricevi anche un dono per te, tra i tanti messi a disposizione dalle diverse persone che in questo sogno credono concretamente e che grazie al Progetto Nuova Specie hanno avuto l’opportunità di veder “nascere” le proprie parti ormai sopite.

Sei curioso? Eccoti alcune delle ricompense messe in palio per te!


Manufatto artistico realizzato con conchiglie da Elisa Codato
(collana o portacandele)


Un giorno, passeggiando lungo la spiaggia, sono rimasta ammaliata dalla bellezza di quello che ci può offrire la natura... che noi non cogliamo... anzi, a volte, lo consideriamo un rifiuto. 
Ho quindi iniziato a creare oggetti speciali con tronchi, sabbia e conchiglie. 


"Le conchiglie non conoscono le parole, eppure nel loro suono così semplice è descritto tutto il mare". -F. Caramagna-
*Tutti i manufatti sono pezzi unici.


PerCorso Depurativo Vegan Crudista 
al Villaggio Quadrimensionale
Ideato ed organizzato da Patrizia Rocchetti


Questo progetto di alimentazione e cucina depurativa vegana/crudista nasce, oltre che come raccolta fondi per la realizzazione della IURTANA, anche dal mio desiderio di far conoscere e divulgare il “Sistema di Guarigione della Dieta senza Muco”.
Attraverso questi cinque giorni - che verranno organizzati in periodo fra la primavera e l’estate 2018, in accordo con gli iscritti, presso il Villaggio Quadrimensionale situato a Troia (FG) - intendo trasmettere il mio know-how sulla cosiddetta “Dieta di Transizione”, personalizzata e condivisa con ogni partecipante (massimo 5 persone), in base alle proprie specificità e al personale desiderio di sperimentarsi. 


Il primo giorno, durante l’accoglienza, condivideremo come procedere e cosa sperimentare, cercando di imparare soprattutto l’ascolto del corpo. 
A partire dal mattino potremo sperimentare l’assunzione di un bicchiere di acqua tiepida con il succo di limone, oppure una bevanda calda che potrà essere un tè, un orzo o anche un caffè. 
Chi vuole potrà sperimentarsi anche nel “digiuno della non colazione”, imparando ad ascoltare il proprio corpo e la propria mente, prima e dopo i pasti. 
Chi vuole potrà conoscere e sperimentare l’assunzione di succhi (centrifugati) di frutta e verdure.
Provvederemo insieme alla scelta e all’acquisto dei prodotti, cercando di preferire prodotti di stagione e di coltura biologica.

Ogni mattina, nella prima parte, ci dedicheremo all’ascolto dello Stato Quiete, in generale e più nello specifico, in riferimento al Globale Massimo di questa sperimentazione: Alimentazione e Depurazione.
Anche i pranzi e le cene verranno scelti e preparati insieme, sempre nell’ottica del progetto e della volontà di ogni partecipante.
Dopo pranzo ci potranno essere momenti di meditazione e due o tre pomeriggi li passeremo al mare, immergendoci in bagni depurativi di sole.
Cercheremo di imparare molti dei benefici del sole, da antidepressivo, a depurativo, creatore della indispensabile Vitamina D: una regolare esposizione alla luce del sole, anche di soli 10 minuti al giorno, permette al nostro organismo la produzione della vitamina D necessaria al suo corretto funzionamento.   

Limiteremo al minimo indispensabile l’uso dei cellulari, stabilendo insieme momenti di accesso allo strumento di distrazione virtuale di massa, per facilitare la buona riuscita del progetto.

Come ho imparato in questi anni di percorso nel progetto Nuova Specie dal Dr. Mariano Loiacono, lasceremo ampio spazio all’inedito, che essendo infinito, dinamico e complesso, ci guiderà verso nuovi orizzonti.

Al termine del progetto si terrà il bilancio conclusivo all’interno della IURTANA, un momento sicuramente magico, di profondità, in cui la IUR-TANA sarà il nostro utero devoto e ci permetterà di ricreare le condizioni trascorse durante la gravidanza, per poter individuare prospettiva di (ri)nascita.



Zainetto pezzo unico da materiale di riciclo
realizzato da Sara Salvi


Gli zainetti nascono dalla mia passione nel creare oggetti con materiali riciclati e completamente diversi tra loro.
Ogni zainetto è un pezzo unico: non c'è uno zainetto uguale all'altro. I materiali che uso sono stoffe, sia di recupero come i jeans e i sacchi del caffè precedentemente trattati, sia ritagli di stoffe che prendono una nuova forma e vita.

0 commenti: