agosto 04, 2018

UN VIAGGIO CHAOS: 4 agosto 2018, alla vigilia della partenza...

agosto 04, 2018 Posted by F. I. No comments
Oggi venerdì 4 agosto, alla vigilia della nostra partenza per la Grecia antica, mi piace iniziare una corrispondenza quotidiana per lasciare traccia di questo viaggio chaos.


Come ho chiarito nelle occasioni di formazione globale, un punto chaos è un punto di taglio-fenditura che da una parte squarcia i veli di una nostra precedente identità-tempio, dall'altra apre una fessura-prospettiva abissale. Una specie di Giano esistenziale che, come le due gambe di un viaggio, ci porta ad attraversare le tre sofferenze da parto per poter far nascere una nuova identità dalle caratteristiche inedite.

Questo viaggio, per me, è un punto chaos. In questi anni ho squarciato i veli delle precedenti epistemologie e ho aperto una importante e inedita fessura per guardare e far guardare oltre. Uno dei veli che ho squarciato è stata l'epistemologia filosofica, nata in Grecia; ma, in genere, ho ridimensionato l'approccio simbolico-razionale che così tanto ha nutrito e impastato l'occidente e ha portato alla egemonia planetaria una sua creatura, che è l'economia finanziaria o Faraone Finanziario.

Vado nella Grecia antica per riverire e benedire questa prolifera e geniale terra, che ha dato valore ed egemonia al codice simbolico razionale. Vado anche per annunciarle che i veli del codice simbolico-razionale sono ormai squarciati e che di fronte a noi uomini del terzo millennio si sono aperti gli abissi del chaos-fenditura, che richiedono un superamento di quel codice e un ridimensionamento notevole della sua Weltanschauung che domina l'intero pianeta.

Domani parto in treno dalla stazione di Termoli insieme a Giovanna, accompagnati in macchina da Barbara. Ad attenderci alla stazione di Milano, si è offerta generosamente Rachele che ci farà pernottare e ci accompagnerà l'indomani all'aeroporto di Malpensa. Proprio l'aeroporto adatto a questo viaggio la cui mission è far capire alla Grecia antica che oggi "Mal pensa".

Come ho detto, mi impegno ad inviarvi un resoconto quotidiano con eventuali libere riflessioni.

È anche un modo per portarvi con noi in questo viaggio che ci avete regalato per il 50° di conoscenza e relazione tra me e Giovanna che, in questi anni, ne ha visto di tutti i colori e che ancora si sente coinvolta e partecipe in questa nostra ondanza esistenziale.

Mariano Loiacono

0 commenti: