dicembre 16, 2017

Giovedì 30 novembre 2017, Sala del Sole Globale, Villaggio Quadrimensionale - Troia (FG). UN CORSO DI “QUADRIMENSIONALISMO” PER SVILUPPARE I “GLOBCETTORI”: terzo giorno, seconda settimana.

“Lo spin non lo dobbiamo svendere mai a nessuno. La libertà è proprio poter fare spin, non allinearci! Non dobbiamo delegare mai completamente il nostro sentire a chi sta da più tempo o ci fa vedere che ha le idee chiare o ha una voce più forte.
Chi è dismaturo, chi non vuole interrarsi, cerca proprio alleanze da persone gregarie, ma sono alleanze transitorie, e le usano fin quando servono. Tanto meglio osare il proprio sentire!”
-Mariano Loiacono-


Oggi giovedì 30 novembre 2017, dopo la profondità degli eventi della giornata di ieri, sono stati chiamati Victoria e Amerigo per approfondire delle incomprensioni tra loro. 
Si è letta, come di consueto, la pillola e successivamente Mariano ha deciso di sciogliere una sua terza zona pellucida riguardante i suoi genitori, chiamando per un confronto Chiara, paragonata anche ad Eliseo, perché gli ricorda le dinamiche messe in atto con quest’ultimo. Ha spiegato poi che lei gli ricorda molto suo padre perché i loro occhi si assomigliano. 
Questa dinamica avrebbe potuto anche sfociare in dinamica di "cesso", ma entrambi sono riusciti a fare Spin. Poiché Chiara ha rifiutato la coordinazione del progetto SERENO, l'occasione è stata offerta e accolta da Angela Q. 


A seguire, è stato proposto a Giulia un distacco dalla sua quotidianità per tutelare dei passaggi delicati della sua crescita, che può compiere solo in un utero devoto. 
Per alleggerire il tutto sono state poi lette delle poesie da due fratelli ontologici, una in siciliano scritta prima dell'incontro con il Metodo Alla Salute, e l'altra scritta da entrambi durante la settimana scorsa. 

Dopo il pranzo, Mariano ha mostrato una sua foto da piccolo "Marianino" in cui, dopo la vincita di una gara ecclesiastica, è stato eletto "Imperatore", e dunque per ricreare la scena, a sua insaputa, i presenti hanno celebrato un piccolo rito dove lo hanno nuovamente vestito da imperatore. 
Così, con leggerezza, abbiamo ripreso il corso concentrandoci sulla teoria del quarto livello quadrimensionale. 


Al fine di raccogliere fondi per la IURTANA, sono state messe in vendita delle lanterne e dei quadri, che Mariano ha acquistato come dono per sua figlia Barbara. 

Partendo dalla dinamica dei giorni scorsi con lei, ha riepilogato i quattro livelli soffermandosi sul C.E.U. Chakra e i sette ommatidi. 


Per “circolinfare”, tutti i codici/livelli devono contemporaneamente essere "on" altrimenti la linfa si blocca: le persone che si propongono per far sì che questo accada si chiamano Linfonauti. 

Ci è stato presentato il libro pubblicato da Mariano nel 1988 "L'uomo a 4 dimensioni", puntualizzando il fatto che il bisogno è generato dalla prima dimensione. 

Successivamente, parlando di fusionalità, siamo arrivati alla conclusone che il sogno è la cosa che più incarna questa, essendo senza tempo né spazio. 


Mariano è riuscito a raggiungere un tale livello di sintesi/semplicità teorica tale da farci risalire dalla profonda immersione dei giorni precedenti con leggerezza, gioia e con grande competenza. 

Ha saputo trasformare ciò che in un normale contesto si sarebbe vissuto come dinamiche di solo dolore e sofferenza in dinamiche vitali, con una prospettiva creativa e molto speranzosa, facendoci intravedere che solo se un seme muore può rinascere. 

Corsisti speranzosi

0 commenti: