novembre 22, 2017

Mercoledì 15 novembre 2017, Sala del Sole Globale, Villaggio Quadrimensionale - Troia (FG). UN CORSO DI “QUADRIMENSIONALISMO” PER SVILUPPARE I “GLOBCETTORI”: secondo giorno, prima settimana.

“La nostra identità sta nel Codice Ontologico, e proprio perché è lì non la uccide mai nessuno definitivamente. Quando siamo nel Codice Ontologico non abbiamo bisogno né di nutrirci all'esterno, né di aggredirlo, arrabbiarci, né di essere inclusi, né di inglobarlo.
Oggi non dobbiamo né offendere né difendere nessuno, perché non serve, piuttosto... mettiamoci in viaggio!”.
- Mariano Loiacono -


Mercoledì 15 novembre 2017: secondo giorno, prima settimana.

Si inizia con la “somministrazione della Pillola giornaliera” commentata da Mario, il quale dedica il pensiero al suo femminile. 

Abbiamo celebrato Sant’Alberto Magno e San Tommaso, suo allievo, detto “il bue muto”, la cui dottrina verrà poi adottata dalla teologia ufficiale della chiesa cattolica odierna. 
Mariano ricorda di essere stato paragonato, ai tempi del liceo, al bue muto. 


Successivamente si è letto un articolo che valorizza la Fondazione Nuova Specie e le sue numerose iniziative, pioniera di un punto di vista completamente innovativo e mai prima sperimentato. 


Dopo questo momento di alleggerimento c’è stata un’immersione di Isaia, solidale alla storia di Mario. 

E poiché la vita scorre, grazie al valore di un corso che va oltre i limiti istituzionali, spesso parziali e sterili, una madre ha sentito di voler leggere una lettera/benedizione dedicata al percorso della propria figlia. 


Nonostante l’emozione del momento, ci siamo dovuti separare e Mariano ci ha accompagnato attraverso la teoria sulle quattro forze: gravitazionale, debole, elettromagnetica e covalente, associate ai codici del Graal. 


Grazie ad una precedente comunicazione di Gioele riguardo il suo Stato Quiete, si riprende con alcuni interventi dei componenti della Comunità Globale, seguito dalla spiegazione del Bereshit interpretato alla luce del Quadrangolare. 


Il Bereshit, impropriamente chiamato Genesi, evidenza che la creazione del mondo segue cinque step: disse (angolo beta), fu (transazione da angolo beta ad angolo gamma), vide che era buono (angolo gamma), separò (gamma/pi greco) e chiamò (angolo pi greco). 
E fu sera e fu mattina è l'inizio di un nuovo angolo alfa. 

Abbiamo poi esplorato le tre ipotesi (religiosa, filosofica e scientifica) percorrendo il Graal nei suoi vari livelli. 


In conclusione, l’ultima ora è dedicata al know-how della giornata. 

E fu sera e fu mattina… e di questo sono certo!!!
Giovanni 

0 commenti: