febbraio 13, 2016

Sasso di Castalda (PZ), sabato 30 gennaio 2016. VIII° PROGETTO "RAINBOW". Settimo giorno: bilancio intermedio con la partecipazione del DR. MARIANO LOIACONO.





 
                                                
FONDAZIONE NUOVA SPECIE ONLUS
 
Registro Persone giuridiche n. 429 

Prefettura di Foggia
 
 
 
 
 
 
 



“SAPERE AUDE” 
 
               Bilancio al termine della prima settimana   


Prima di passare ai bilanci dei partecipanti il Dr. Loiacono dà valore al poeta Orazio, nativo di Venosa, città sorta lungo l'antica via Appia, qui in terra lucana. In un suo testo, Orazio scrisse “Sapere aude”, ovvero osa con il tuo sapere, credici! 


La giornata inizia con molta tensione ed entusiasmo per l’arrivo di Mariano
Le maggiori preoccupazioni riguardano i preparativi per il pranzo e il rendere accogliente la sala in cui si svolgerà il bilancio.  
Questa giornata di bilancio è stata condotta dal Dr. Mariano Loiacono, assistito da Ripalta, Raffaele, Giuseppina e altri partecipanti del Rainbow, scelti di volta in volta in base a coloro che sono coinvolti nel bilancio.
 
 
Il Dr. Loiacono ha dato molto valore a Ripalta, una ragazza anticamente abile che ha abbandonato l’uso di psicofarmaci da tempo, grazie al percorso fatto al Metodo Alla Salute
Molto del valore di Ripalta nasce dall’aver lottato in un contesto familiare svalutante per le sue capacità. Il suo sapere emotivo dimostra quanto oggi il sistema sociale si è complessizzato, abbandonando una visione di villaggio-mondo, e sostituitendola col modello di mondo-villaggio. 
La sua capacità di esprimersi attraverso i codici più profondi le permette di essere efficace nella lettura globale delle emozioni più di un medico appena uscito dall’Università. 
Ripalta dimostra infatti di saper fare delle diagnosi e operare sul campo, contattando il sentire più profondo delle persone


Questo è possibile grazie ad una caratteristica degli anticamente abili, cioè il saper essere continuativi nelle relazioni e senza dimenticare né gli accadimenti positivi, né quelli negativi
Sono sensibilissimi, schietti e si spendono usando tutti i codici nel tentativo di far evolvere quelle sensazioni che sentono in letargo
Gli anticamente abili ci insegnano che i cambiamenti nei codici profondi sono lenti.


Il Dr. Loiacono ha dedicato altro tempo per dare valore a Tobia, un ragazzo che sta uscendo da un lunghissimo percorso psichiatrico, per il quale la medicina tradizionale non prevedeva possibilità di guarigione
Il Progetto Nuova Specie è un cambiare un mondo vecchio e una psichiatria disumana, ed ha permesso a Tobia di sentire nuovamente le emozioni, grazie a forti relazioni significative instaurate durante il percorso di accompagnamento, di ascolto e di ricerca di identità. Tobia, con il suo entrare ed uscire dalle dinamiche, ci dimostra il suo continuo bisogno di conferme: con lui bisogna essere attivi ed affidabili per compensare la forte delusione vissuta in famiglia




Suonare tutte le note della Home Life, senza fermarsi su una sola nota e fare di una parte il tutto, permette di ascoltarsi, elaborare, far festa e transitare. Chi è profondo nelle emozioni, cambia velocemente stanza, e gli anticamente abili sono un grande esempio di questo veloce transitare tra emozioni positive e negative
Rimanendo fermi si rischia che tutta la nostra vita giri attorno o al compagno, o al lavoro, o ad una altra difficoltà qualsiasi. 



Per questo bilancio viene scelta la chiave di lettura della Natività dismatura
Si è cercato di leggere le situazioni e le dinamiche secondo il punto di vista di quelle madri che, più che vedere i bisogni dei loro figli, li strumentalizzano per soddisfare i propri bisogni, vivendoli come delle bambole
Questi figli, crescendo, quali valori riusciranno a trasmettere alla loro discendenza? 
Figli si nasce, madri si diventa.




Se non si ci apre e non si perdona, le relazioni non possono cambiare. 
"Perdonare" infatti significa "donare ancora" la propria fiducia, pur non dimenticando. Fare questo passaggio vuol dire vedere e accogliere i limiti dell’altro, portando la relazione verso un livello più adulto.



Il bilancio parte raggruppando i partecipanti per sottogruppi: donne-mamme, genitori accompagnati da figli, single.  

In questo bilancio di metà percorso sì è cercato di capire come ciascun partecipante si è vissuto la prima parte del progetto e quali difficoltà sta vivendo-superando. 
I suggerimenti con cui approcciarsi ai prossimi sei giorni sono stati dati dal Dr. Loiacono ascoltando i conduttori e gli altri partecipanti, dando un grandissimo valore al sapere profondo e alle intuizioni comunicate da Ripalta e da Roberto, i due anticamente abili che affiancano i conduttori in questa convivenza intensiva.



I bilanci proseguono fino all’ora di cena e si concludono con la lettura di due pensieri che il Dr. Loiacono ha regalato a Raffaele, come coordinatore storico di questi primo otto progetti Rainbow.



Il primo è: “Carpe diem”, cioè cogli l’attimo, vivi pienamente il giorno in cui stai.

Il secondo è un aforisma del Dalai Lama, che recita così:  
"Ci sono solamente due giorni all'anno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri, l'altro si chiama domani, perciò oggi è il giorno giusto per amare, credere, fare e, principalmente, vivere".


 

ensieriparole.it/aforismi/saggezza/frase-107295>



Paolo ed Elisabetta

0 commenti: