dicembre 12, 2014

Troia (FG), sabato 22 novembre 2014. IV° EDIZIONE DEL PROGETTO "LA FINESTRA DI BABICH". Sesto giorno.


FONDAZIONE NUOVA SPECIE ONLUS
Registro Persone giuridiche n. 429
Prefettura di Foggia
 


IV° EDIZIONE DEL PROGETTO
"LA FINESTRA DI BABICH".
DALLA MISERIA
ALLA GRANDEZZA.

  Sesto giorno.


La mattina comincia come al solito col profumo del caffè. Le prime che si svegliano si danno il buongiorno con baci e abbracci, si parla, si ride al ricordo delle risate della sera precedente. Mentre prepariamo le prime colazioni sussurriamo, almeno cerchiamo di farlo, per non svegliare chi dorme. E poi la solita domanda: è libero il bagno?


Cominciamo con il Rito: tutte in piedi ed in circolo, in contatto tra noi al suono della musica. Al centro una cesta con le corone. Pia ci accompagna con la musica e le parole. Ognuna, quando se la sente, si porta al centro vicino alla cesta e lascia lì un pensiero, una emozione, un augurio. Si avverte la sacralità del rito attraverso il quale ci autorizziamo il passaggio dalla Miseria alla Grandezza e con la corona sulla testa mostriamo alle altre la grandezza che sentiamo di essere. Ognuna fa il giro dentro al cerchio guardando le altre negli occhi come vergini  regali. Madri e Figlie un tutt’uno. Pia proclama la dea doppia composta da Gina e Giorgia.


Il Rito si conclude con esplosioni di gioia, felicemente grate le une alle altre.


Ci prepariamo per andare a pranzo in un ristorante a Troia con cucina biologica e a chilometro zero. Il pranzo è soddisfacente e appagante, in buona compagnia, calde risate e buon vino.

Al ritorno a casa abbiamo iniziato il bilancio della settimana. Il discorso si è allargato alla storia dei progetti "La Finestra di Babich", al racconto delle esperienze precedenti e questa è risultata extra-ordinaria.
Ci siamo guardate e ci siamo viste grandi e bellissime.

Chiara Eusebio

0 commenti: