agosto 16, 2012

PROGETTO MALA DELLA FONDAZIONE NUOVA SPECIE. Venerdi 10, Sabato 11, Domenica 12 Agosto 2012 - Trascorrere le vacanze estive in tranquillità con gli operatori del Metodo alla Salute.



Fondazione Nuova Specie ONLUS 
Presidente: Dr. Mariano Loiacono




PROGETTO "MALA"
 in collaborazione con le famiglie
dei "ragazzi in trattamento"
c/o il CMS di Foggia.

A VILLELLA/
CAPUTO FOGLIA/
PELLEGRINO(Cs).




L'INIZIO...PROMETTE BENE!

E cosi, dopo un lungo viaggio che ha avuto inizio in Romagna e termine a Cerisano in provincia di Cosenza, l’arrivo a casa di Agata è stato ben gradito grazie a un’accoglienza calorosa e coinvolgente.







La voglia di rincontrarsi, col proprio bagaglio di vissuti, aspettative e voglia di condividere, ci ha accompagnato in una cena deliziosa preparata molto generosamente dalle due native del luogo Agata e Sandra, con l’aiuto dell’organizzatrice per eccellenza, Mila, nella suggestiva atmosfera creata dalla natura circostante.





Neanche la stanchezza del lungo viaggio è riuscita a impedirci di festeggiare questo nostro arrivo, con buona musica e frenetiche danze per poi separarci e recarci, piacevolmente esausti, nelle case messe gentilmente a disposizioni dalle donne calabresi.





La prima tappa di questo nostro viaggio è stato il santuario di San Francesco da Paola.
Il luogo suggestivo ci ha messo a disposizione un percorso sotterraneo verso il romitorio, costruito dal santo, luogo di preghiera nel quale si ritirava in solitudine.
Le tappe caratteristiche di questo percorso sono state: il ponte del diavolo, dove si narra che lo stesso lucifero abbia lasciato la propria impronta; la sorgente d’acqua benedetta, la bomba inesplosa caduta sul santuario durante la seconda guerra mondiale e le due chiese di cui una moderna.
La visita è stata particolarmente piacevole grazie alle esaustive informazioni e piacevoli aneddoti che ci ha fornito la nostra cara Agata.





Nel pomeriggio.. finalmente alla volta del fantastico Mar Tirreno Calabrese, tutti quanti (nessuno escluso!), muniti di maschere, occhialini e boccagli pronti a visitare un fondale marino ricco di vita.
Dopo le lunghe esplorazioni e lunghe nuotate ci siamo coinvolti in una partita di schiaccia-sette fino al tramonto che ha dettato il termine di questa spensierata giornata di mare.
Il giorno dopo sempre giornata di mare, ma questa volta a Guardia Piemontese di fronte al caratteristico e suggestivo Scoglio della Regina.
La giornata è passata piacevolmente tra bagni, immersioni, racchette e il nostro intramontabile schiaccia sette ­in questo gruppo oggi più numeroso grazie al coinvolgimento di (quasi) tutti i componenti delle due famiglie calabresi.
La sera, come sempre, ci siamo recati nell’accogliente casa di Agata per mangiare e concludere piacevolmente la giornata.





Il terzo giorno ci siamo recati nell’immensa villa immersa nel verde messa a disposizione cordialmente dalla sorella di Sandra nei pressi di Gizzeria con una splendida vista sul golfo di Sant’Eufemia.
Un grazie particolare va anche a Cesare che ha permesso il trasporto di tutte le provviste necessarie al progetto.
Dopo uno sguardo e un tuffo al mare, le donne del gruppo, accompagnate da Marino, hanno provveduto alla sistemazione dei viveri e nell’organizzazione delle stanze per rendere al meglio l’accoglienza dei nuovi arrivi.





Grazie alla collaborazione di tutti, siamo pronti a partire per questa nuova esperienza di condivisione devota alla leggerezza e al far festa, ma sempre accompagnati dagli strumenti che ognuno di noi ha maturato nel proprio percorso nel Metodo alla Salute.
Incidenti di percorso non mancano, grazie ai ragazzi che ogni giorno ci danno lezioni di vita.
Dopo una giornata trascorsa al mare abbiamo fatto il primo bilancio del progetto nel quale ognuno di noi ha avuto la possibilità di condividere con gli altri il proprio stato quiete le aspettative e le incomprensioni sorte in questi primi giorni passati insieme.
Il bilancio si è concluso con l’accoglienza dei primi partecipanti al Progetto Mala e la lettura degli undici punti guida di questa vacanza.
Ci sentiamo di augurarci un avanti tutta che ci accompagni durante questi 22 giorni di progetto che ancora ci aspettano.

Davide e Rachele

0 commenti: